sei-passi-nel-giallo/Presagi

note di regia

Una storia che mi e' piaciuta dalla prima volta che ho letto il soggetto.

Un horror vero, da pelle d'oca.

Una giovane donna, una sensitiva, sogna pezzi di una storia, un incubo. Non sa se quello che sogna e' gia' successo, o succedera' nel futuro; un uomo vestito di nero, un serial killer e una bambina bionda vestita con una mantellina rossa.

Una storia agghiacciante, a forti tinte.

Una storia nelle mie corde che ho cercato di raccontare tenendo sempre presente che era destinata al pubblico televisivo.
 
Mi ha aiutato a raccontarla il volto e la sensibilita' di Andrea Osvart.

Penso che gli ultimi venti minuti siano da antologia.

Io ho avuto paura

Lamberto Bava

Pubblicità