quo-vadis-baby/stagione-1

Riassunti


EPISODIO 1 -FATTORE UMANO 

Giorgia viene ingaggiata da una affascinante donna manager che ingannevolmente le chiede di rintracciarle un perduto amore. In realtà la donna, che ha perso marito e figli in un disastro aereo, medita una feroce vendetta.
E' il primo caso di notevole complessità di cui Giorgia si occupa e questo la costringe ad aguzzare i sensi e l'istinto per scoprire l'inganno ai suoi danni. Nel corso dell'indagine, Giorgia aprirà squarci rivelatori sul cinico mondo della new economy.



EPISODIO 2
- LA RAGAZZA DEI ROSPI 

Giorgia si cala nel duro e malinconico ambiente delle periferie urbane per capire che cosa si nasconde dietro la morte di Franca, un'eccentrica dropout, ormai cinquantenne, che per anni ha fatto da “nave scuola” per i ragazzetti di un quartiere periferico di Bologna. Della morte di questa donna solitaria e dalla cattiva reputazione, pare non interessarsi nessuno, nemmeno la polizia, così Giorgia deve far ricorso alla sua sensibilità femminile, alla capacità di empatizzare con la vittima, sollecitata dal ricordo di una Sara pensosa e malinconica che si interroga sulla maternità. E la verità viene a galla, dolorosa e atroce.
E' il primo caso di omicidio risolto da Giorgia, che approda a una scoperta dolorosa ma anche indispensabile per accrescere la sua autostima e accrescere la sua consapevolezza professionale




EPISODIO 3
-L'ONORE DELLE ARMI 

Nella terza puntata, Giorgia è alle prese con un caso nel severo e omofobo mondo dell'esercito.
Un generale le chiede di indagare sul fermo della figlia Gaia, avvenuto durante una retata. Giorgia diventa amica di Gaia che sta per sposare Yuri, un militare appena tornato da una missione di pace in Afghanistan. Giorgia scopre che si tratta di un matrimonio di facciata per nascondere l'omosessualità di Yuri, che improvvisamente lascia l'esercito e viene ritrovato morto mentre Gaia viene accusata dell'omicidio. Sul finale Giorgia scoprirà che dietro a quella morte c'è ben altro e intanto, sul fronte privato, conoscerà la ex moglie di Bruni la quale, pur non confermando le accuse di collusione con la camorra dell'ex marito, non ne sostiene la completa innocenza...



EPISODIO 4
- LA BALLATA DI JOHNNY RIVA 

Johnny Riva viene accusato di stupro e Giorgia, inizialmente convinta della sua colpevolezza, vorrà indagare più a fondo. Convinta a sorpresa da Lucio, che non ha rapporti proprio idilliaci con Johnny, Giorgia sarà ancor più sorprendentemente ispirata da una vivida apparizione di Sara che le fornisce la chiave giusta per portare avanti le indagini, riconciliarsi con Johnny e dipanare il caso. 
 


EPISODIO 5
- SOTTO RICATTO 

Giorgia assume l'incarico di rintracciare una trentenne scomparsa, impiegata in un call center. Un'indagine che, ancora una volta, getta luce su una realtà sociale opprimente celata dietro gli sfavillii di certa facile opulenza. Proprio la chiave sociale spinge Giorgia ad andare fino in fondo, commossa dal destino di una ragazza bella, colta, sensibile ma impossibilitata a vivere una vita quantomeno normale, una ragazza che inoltre rende sempre più intenso e pressante il ricordo di sua sorella Sara. Alla fine la piccola, insignificante indagine di Giorgia va ad intrecciarsi con uno scenario di malaffare ben più vasto ed organizzato



EPISODIO 6
- REQUIEM PER SARA 

Nell'episodio finale Giorgia affronta il caso della sua vita: la morte della sorella.
Non convinta dalla versione ufficiale dei fatti, che la vuole morta in un banale incidente d'auto, Giorgia comincia ad indagare sulle strane sparizioni di bambini avvenute nel villaggio africano in cui Sara lavorava come volontaria. Interroga Paolo, il capo della ONG, e un certo Gerard che aveva collaborato con Sara ma manca all'appello la dottoressa Odifreddi, una volontaria della croce rossa. Giorgia scopre che la scomparsa dei bambini non era affatto una fantasia di Sara bensì frutto di un progetto senza scrupoli. E sul finale Giorgia riuscirà a venire a patti con il suo dolore.
 

Pubblicità