l-onore-e-il-rispetto/stagione-4

Profili personaggi

TONIO FORTEBRACCI (Gabriel Garko)

Tonio è finalmente pronto a chiudere con il crimine. È arrivato il momento di compiere l’ultimo scambio di un grosso carico di droga con la cupola newyorkese, che gli permetterà di ricongiungersi con la sua amata figlia Antonia. Ma le cose non vanno nel verso giusto. L’omicidio del boss Tom Di Maggio, marito di Carmela, e di cui Tonio stesso viene incolpato, lo porterà ad ingaggiare una nuova e sempre più dura lotta perché finalmente possa dirsi libero. L’odio di Carmela, la sete di giustizia del commissario Rolla, i loschi piani di nuovi e vecchi nemici, che prevedono anche il rapimento di Antonia, metteranno a dura prova la volontà di Tonio, ma non saranno  sufficienti a fermarlo.

CARMELA DI VENANZIO (Laura Torrisi)

L’odio covato da Carmela nei confronti di Tonio non sembra placarsi. Il rancore e la sete di vendetta non fanno che aumentare il suo desiderio di veder soffrire colui che un tempo aveva amato. Trovando in lei una determinazione mai conosciuta, Carmela si trasforma in una vera donna d’onore pronta a tutto. Ma il suo impeto non ha fatto i conti con la verità che si cela dietro le apparenze e, soprattutto, con ciò che in fondo al suo cuore ancora arde: l’amore per Tonio. 

COMMISSARIO RENÉ ROLLA (Francesco Testi)

Dopo la morte dell’amata ex moglie, il giudice Francesca De Santis, l’urgenza di giustizia nei confronti di Tonio Fortebracci diventa per il commissario René Rolla sempre più pressante. Questa volta, però, al fianco del commissario c’è un nuovo amore, quello per la giovane avvocatessa Daria Bertolaso, che darà alle sue azioni una nuova forza e una rinnovata umanità.

DARIA BERTOLASO (Daria Baykalova)

Ragazza madre di una bambina muta, Daria è una giovane donna dai grandi ideali di giustizia. Figlia di una vittima di mafia, intraprende la carriera d’avvocato con grandi sforzi e forti motivazioni, ma quando finalmente la sua prima grande occasione arriva, si ritrova, suo malgrado, ad essere pedina di un astuto piano criminale. Sarà la sua stessa forza di volontà, nonché la presenza di Rolla nella sua vita, a permetterle di non demordere, anche davanti alla violenza mafiosa che sembra inestinguibile.

MARIA PIA GIORDANO (Lina Sastri) 

Moglie di Dante Giordano, un “pesce piccolo” del crimine pronto a fare il salto verso le alte sfere della cupola mafiosa, Maria Pia è una donna che vive con frustrazione il suo ruolo. Si sente stretta tra le decisioni del marito, una figlia che non la tratta con il rispetto dovuto e un figlio che lei ama profondamente e che vorrebbe facesse una vita diversa da quella che gli propone il padre. La malinconia e la solitudine in cui Maria Pia sente di trovarsi, scaldata solo dall’affetto per il figlio Micheluzzo, viene messa ulteriormente alla prova quando alcune verità sul figlio, appunto, vengono allo scoperto. L’urgenza di prendere in mano la situazione le farà scoprire in lei una determinazione e una forza di cui non sapeva di essere in possesso.

Pubblicità