finalmente-una-favola/stagione-1

Note dal set

Viste le apparenti difficoltà iniziali che la città sembrava presentare, abbiamo proceduto innanzitutto nell'analisi del progetto realizzato lo scorso anno cercando di capire, per meglio superarle, le problematiche che chi ci precedeva aveva dovuto affrontare.

 In accordo con Francesco Lazotti abbiamo, per esclusione, individuato un quartiere di Milano che meglio si confacesse alle esigenze narrative e che dal punto di vista logistico offrisse tutte le caratteristiche idonee alla produzione.

Il quartiere in questione è "città studi" che ha permesso al regista di raccontare una Milano poco convenzionale, non cartolina ma sicuramente più vicina alla realtà e magari anche più identificabile da parte del pubblico come palcoscenico della loro vita quotidiana.

La collaborazione sinergica attivata con le amministrazioni locali e soprattutto con la Lombardia Film Commission, ci ha permesso di poter sfatare ampiamente l'idea che Milano sia prevalentemente dedita alla realizzazione di spot pubblicitari, ma ostile nei confronti delle produzioni cine-televisive in genere.

L'ambientazione natalizia, le 40 locations, tra interni ed esterni, i 72 attori tra protagonisti e non, le 600 figurazioni, i 20 stunts, i 40 sponsor costumi e gli oltre 80 sponsor di scenografia, fanno di "Finalmente soli 2008" un progetto ricco, dinamico e assolutamente moderno.

Le riprese, previste in 43 giorni in troupe intera e 3 giorni in troupe ridotta, si sono invece risolte in 42 giorni. Ciò è stato possibile, avendo assorbito il giorno in più e avendo contestualmente generato una seconda unità.

Location cuore del Film è stata Casa Mantelli, una costruzione di 300 mq realizzata negli spazi del teatro "Michelangelo studio". Sempre in teatro, la scenografia ha curato l'allestimento di un intero studio dentistico.

Un'idea maturata in collaborazione con gli effetti digitali e la regia, ha consentito lo sfruttamento degli spazi del teatro anche per la realizzazione di tutti i cameracar che, come per i fondi dell'appartamento, sono stati gestiti con il green back.

Infine, il teatro è stato anche la base logistica del film. Tra uffici, camerini, sala trucco, attrezzeria e sartoria, si è infatti sviluppata tutta la preparazione e la realizzazione del film.

I componenti romani della troupe ben si sono assortiti con quelli milanesi, perseguendo insieme l'obiettivo comune della realizzazione di un ottimo film fatto con la migliore professionalità e soprattutto nella migliore atmosfera possibile.

Il clima di grande armonia si è riflesso anche nel rapporto avuto con tutto il cast che ha apprezzato quotidianamente l'impegno di ognuno di noi.

Pubblicità